Novità fiscali

Istituzione del codice tributo per l’utilizzo del credito d’imposta per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistico-alberghiere, agrituristiche, termali e all’aria aperta

Il decreto legge n. 104/2020 (decreto ‘Agosto’) ha riconosciuto, a favore delle strutture ricettive turistico-alberghiere, agrituristiche, termali e all’aria aperta il credito d’imposta per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture stesse, nella misura del 65%, per i due periodi d’imposta successivi a quello in corso alla data del 31 dicembre 2019. Tale credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione.

Il Ministero del Turismo, con il decreto del 17 marzo scorso, ha stabilito le disposizioni attuative del predetto credito d’imposta. Ai fini della sua fruizione il decreto prevede che il mod. F24 va presentato esclusivamente tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, pena lo scarto dell’operazione di versamento.

Al Ministero del Turismo spetta il compito di comunicare telematicamente alle Entrate l’elenco delle strutture ammesse a fruire dell’agevolazione e l’importo del credito concesso, nonché eventuali variazioni e revoche.

Ciascun beneficiario ha la possibilità di visualizzare l’ammontare dell’agevolazione fruibile in compensazione dal proprio cassetto fiscale.

Per consentire l’utilizzo in compensazione della suddetta agevolazione, tramite modello F24, l’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 70/E del 23 novembre 2022, ha istituito il codice tributo ‘6991’ denominato ‘credito d’imposta a favore delle strutture ricettive turistico-alberghiere, agrituristiche, termali e all’aria aperta - art. 79 del decreto legge n. 104/2022’.


(Vedi risoluzione n. 70 del 2022)






copyright Centro Studi Economici | p.iva 06895630157 | site by metaping | admin

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!